Teodorico

Libellus de locis sanctis (1172 d.C)

Il pellegrino renano Teodorico, è testimone della intensa attività di costruzione dei Crociati in Terra Santa. Come Giovanni di Würzburg, è attento a riportare le iscrizioni che leggeva nei luoghi visitati.

La descrizione puntuale del luogo in cui le tre rocce dell’orazione si trovano nella chiesa Crociata è stata in buona parte confermata dai risultati degli scavi archeologici che, oltre alla roccia presso l’abside, hanno riscontrato la presenza delle rocce delle absidi laterali, lasciate a vista dai crociati e usate come fondazioni delle murature.

Grotta del Getsemani

Progresso deinde versus montem Oliveti ad meridiem non modica tibi occurrit ecclesia, Gethsemane nuncupata, ubi salvator, cum discipulis suis ab horto veniens, intravit et ad eos dixit: Sedete hic, donec vadam illuc et orem. Ingressus itaque in eam statim invenies altare venerandum, et ad sinistram in subterraneum specum ingrediens quatuor loca invenies denotata, in quibus singulis terni apostoli cubantes obdormierunt. Est etiam ad sinistram saxum grande in ipsius specus angulo, in quod ipse Christus digitos imprimens sex in eo fecit foramina. (Caput XXIV)
----------------------------------------------------------
“Andando verso il Monte Oliveto, s’incontra verso sud, una chiesa non piccola, chiamata Getsemani, dove il Salvatore, venendo dall’orto con i suoi discepoli, entrò e disse loro: “Sedetevi qui fino a quando vado là a pregare. Perciò tu, entrato dentro, subito incontrerai un venerando altare, ed entrando nella grotta sotterranea, troverai a sinistra quattro luoghi distinti, in ognuno dei quali tre Apostoli dormirono coricati. Verso sinistra vi è in un angolo della stessa grotta un enorme sasso, sul quale Cristo, premendo con le dita, vi fece sei buchi.”

Basilica del Salvatore

“Et ipse avulsus est ab iis, quantum jactus est lapidis. Nam paulo altius versus montem Oliveti, ad meridiem, trinam fecit orationem, in quo loco nova nunc aedificatur ecclesia. Est vero unus locus unius orationis in abside sinistra, alius in medio chori, tertius in abside dextra.” (Caput XXIV)
----------------------------------------------------------
“Ed egli si staccò da essi quanto un tiro di sasso. Infatti un po’ più in alto, verso il Monte Oliveto, a sud, vi fece la triplice orazione, nel quale luogo adesso stanno edificando una nuova chiesa. Il luogo della prima orazione si trova nell’abside sinistra, l’altra in mezzo al coro, la terza nell’abside di destra.” (Cap. 24)


Sabino de Sandoli, Itinera Hierosolymitana Crucesignatorum, Franciscan Printing Press, Jerusalem 1978-1984, vol 2, pp. 352-353